Design, packaging etc. | Vino & Mercati

Packaging, design etc.
Vestire il vino

Che siate una giovane cantina sconosciuta o un gigante della produzione nazionale, il packaging del vino è fondamentale.

Il design del vino è uno dei settori più interessanti nel nostro lavoro. Richiede grandi sforzi creativi e tecnici. Concentrare grafica, informazione, gusto e appeal in pochi centimetri quadrati di carta - senza essere banali o dimenticare gli obblighi di legge - è un’impresa non facile, che richiede professionisti preparati.

 

Conosciamoci
e parliamo assieme
dei tuoi progetti


Vai alla pagina dei contatti

 

Noi vestiamo il vino

Qualcuno ha detto che in una bottiglia di vino ci sono piu’ parole che alcool. Il riferimento è ovviamente al packaging ed all’ampio mondo del design che lo supporta.
Ormai nessuno più lo vede come un “costoso orpello”. Si sa che il consumatore, quando osserva le bottiglie di vino sullo scaffale di un negozio, trae percezioni che è bene guidare. La scelta di una bottiglia piuttosto che un’altra dipende da come ciò avviene e su quali leve si è agito.

Inutile quindi far finta di non sapere che la percezione visiva, la memoria e le emozioni che scaturiscono guardando un’etichetta di vino eccetera sono determinanti nel successo di un piano commerciale e distributivo ben realizzato.

Design, packaging etc.

Il packaging del vino non è un argomento facile da affrontare. Non è una “scienza esatta” ma è comunque soggetto all’applicazione di teorie scientifiche e si avvale di strumenti da esse derivanti. Mantenere o assumere un approccio di sufficienza può trasformarsi in un errore madornale. Ancorché non pochi imprenditori ancora si ostiniano ad assumere scelte aziendali basandosi su luoghi comuni generazionali piuttosto che affidandosi ad un gusto troppo personale. Dimenticando magari che – spesse volte – il successo di certi vini blasonati è scaturito proprio da un packaging accattivante ed efficace, confermato solo dopo dall’elevata qualità del prodotto e dalle caratteristiche ad esso intrinseche.

Non per nulla – secondo le ricerche di mercato nel mondo del Food and Beverage effettuate dall’Ehrenberg-Bass Institute for Marketing Science – ed in particolare per quelle riguardanti il mondo del vino, ai primi posti nella classifica delle caratteristiche influenti nella scelta e nell’acquisto del vino vi sono il packaging e l’etichetta della bottiglia. 

Quando di parla di design, packaging eccetera  non si intende solamente la forma o l’etichetta della bottiglia, ma anche il suo modo di trasportarla. La shopping bag, la scatola di cartone o il packaging take away, hanno infatti l’enorme potere di attirare l’attenzione di moltissime persone, se ben studiati. Possono ampliare il potere comunicativo della bottiglia, completarne il disegno, sottolinearne la forma. In questo caso la confezione, perde il mero significato di involucro con l’unica funzione di proteggere il suo contenuto. Assume invece un ruolo determinante per la comunicazione del vino. Anzi, il valore percepito di una bottiglia di vino sarà tendenzialmente maggiore se questa sarà accompagnata da elementi innovativi o di design.

Investimento, non sperimentazione

Attenzione però a non perdersi in vicoli senza uscita per cercare di mostrarsi diversi (o troppo uguali). Lamine dorate, braille, rilievi, texture varie non sono la chiave di lettura di un eventuale successo bensì la creatività e la capacità di piacere al giusto pubblico di riferimento che il marketing ha individuato per quel prodotto, linea o quant’altro. Aumentare il budget di spesa e conseguentemente orpelli non si traduce automaticamente in più vendite.

Un vino è (anche) la sua etichetta; per questo le energie dedicate allo studio e alla sua realizzazione e personalizzazione sono decisive. Il rischio di scivolare su una soluzione grafica puramente creativa sta dietro l’angolo. Per questo lasciarsi andare a una visione soggettiva e di libera interpretazione dell’etichetta, può essere pericoloso. Serve basarsi sul marketing ed affidarsi a professionisti capaci di leggerne le “istruzioni”.
 

Contattaci su Whatsapp
Accetta la nostra privacy policy.